News
Jan 1

Autocertificazione e richiesta stemmi

Chi compila il modulo "richiesta stemmi", può anche evitare di compilare l'autocertificazione, ma in questo caso saranno pubblicate le immagini degli emblemi registrati, ma non la loro esegesi; nè saranno pubblicate la provenienza e la residenza dell'intestatario.
Avranno diritto agli emblemi i soli discendenti diretti dell'intestatario.

Jan 1

Uso di appellativi Don e Donna

Da oggi nelle registrazioni, possono anteporre al proprio nome Don o Donna:

a) tutti i capi delle casate italiane iscritte negli elenchi nobiliari ufficiali, nonchè i discendenti di queste famiglie aventi diritto ai rispettivi titoli;

b) coloro che hanno questo appellativo sugli atti di stato civile;

c) coloro che hanno questo appellativo sui certificati di conferimento di onorificenze, benemerenze o appartenenza a sodalizi di carattere nobiliare, formati da membri discendenti da famiglie inserite in elenchi nobiliari ufficiali.

Tra i sodalizi sono inclusi lo SMOM e tutti gli ordini cavallereschi di dinastie regnanti, nonchè i loro sistemi premiali, le loro benemerenze e le loro onorificenze.

Jan 1

Registrazioni bis

Da oggi le registrazioni in capo ad una stessa persona fisica o giuridica, saranno contrassegnate dall'aggiunta del bis, ter, etc., dopo il numero di registrazione del primo emblema registrato in ordine cronologico.

Jan 1

Giornata internazionale dell'araldica

Il 10 giugno 2013 l'Associazione Internazionale degli Araldi Amatoriali ha istituito la giornata mondiale dell'araldica, il cui scopo è non solo di promuovere l'araldica, ma di celebrare per un giorno questa antica disciplina, in tutte le sue forme.
Indipendentemente dalla giurisdizione, dall'area geografica e dalle tradizioni di appartenenza, qualunque appassionato alla materia può contribuire con la propria iniziativa.

I risultati di queste iniziative saranno pubblicate ogni anno sulla pagina facebook dell'evento: https://www.facebook.com/celebrateheraldry

Lo stemma celebrativo dell'evento è: d'azzurro, alla quercia sradicata d'argento, attraversata da un leone sdraiato con la testa in maestà d'oro.

Il badge: su una collina erbosa un cavaliere in armatura, con una casacca di verde, doppiamente vaiata, reggente con la mano sinistra uno scudo d'azzurro, al leone rampante d'oro, e con la destra reggente una lancia da cui sventola la bandiera dello stemma.

Alias badge: su scudo rotondo d'azzurro, una quercia sradicata d'argento, con 8 scudi di varia foggia d'oro appesi sui rami, e uno scudo alla base dell'albero dello stesso, sopra il motto di nero su cartiglio d'argento recante la data 10 juni 1128.

Questa data è stata scelta, perchè questo giorno a Rouen fu creato cavaliere dal suo futuro suocero Enrico I Beauclerc, Goffredo Plantageneto.
Durante la cerimonia il Plantageneto usò lo stemma d'azzurro, a sei leoni d'oro e questo è riconosciuto da tutti gli araldi del mondo come il primo stemma completo.

Le immagini degli emblemi sono visibili alla seguente pagina: http://www.armorial-register.com/arms-us/international-hd-arms.html

Per questa occasione il Registro Araldico Italiano terrà un'estrazione eccezionale dell'omonimo concorso.

Apr 18

Nascita Parte VII del registro

 

Oggi 18 aprile 2015 il Registro Araldico Italiano si arricchisce di una nuova sezione: nasce infatti la Parte VII dedicata agli Emblemi Celebrativi e Commemorativi e ai sistemi premiali, le onorificenze e le decorazioni. 

Saranno registrate in questa sezione le singole decorazioni, le onorificenze e gli emblemi celebrativi e commemorativi.

Saranno prese in considerazione le onorificenze, i sistemi premiali e le decorazioni di stati, enti riconosciuti, famiglie, enti religiosi o altri enti italiani, con uno statuto scritto e registrato.

Saranno considerati enti gli ordini cavallereschi che hanno più sedi o che sono vere e proprie organizzazoni.

Saranno invece elencati tutti gli emblemi celebrativi e commemorativi, anche stranieri.

Per emblema celebrativo o commemorativo si intende l'emblema o stemma che celebra o commemora un evento, un'opera, una pubblicazione, una ricorrenza, una scoperta, un'impresa, un'invenzione, una festa, un tributo o altro fatto degno di rilievo.

Sono ammessi sia gli emblemi italiani che stranieri, che non siano anche o già di famiglia.

Le intestazioni di questa parte saranno connotate dalla figura di Giove tra due rami di alloro in decusse.

Il curatore comunque si riserva la facoltà di accettare le nuove registrazioni a seconda dei casi e della specificità dell'emblema in questione.

Costo registrazione: Euro 50 più Iva

 

Italian English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Registrazioni

Compilate il modulo per registrare il vostro emblema

Newsletter

Iscrivetevi alla newsletter del registro

Guida araldica

La guida a tutti gli emblemi registrabili sul registro

Lo studio

Visitate il sito dello Studio Araldico Pasquini