Home


rai_bis

PARTE II- Sez. II

STEMMI DI FAMIGLIA

separatore_bis

 

           KLAUS COSTA            

 

Scudo

Registrazione n. 495
 
Data: 3 maggio 2018
 
Intestatario: Cav. Gaetano Klaus Costa
 
Scudo: gotico
 
Arma: di nero, alla croce biforcata (melitense) d'argento, sormontata da una trangla increspata alzata di rosso.
 
Motto: Gladius Domini Fides
 
Alias: di nero, alla croce biforcata (melitense) d'argento, sormontata da una corona da nobile e da una traversa di rosso nel cantone destro.
 
Ex libris: una bandiera rettangolare di nero, alla croce biforcata d'argento, sormontata da una corona da nobile, a sua volta sormontata da una trangla increspata di rosso. Intorno alla bandiera la legenda Ex libris Gladius domini fides Klaus Costa intervallata da croci patenti di rosso.

 

Bandiera: su forma rettangolare di nero, alla croce biforcata d’argento, sormontata da una corona da nobile e da una traversa di rosso nel cantone destro.

 

Guidone: di nero, alla croce biforcata d'argento, sormontata da una corona da nobile, a sua volta sormontata da una sbarra di rosso.

 

Monogramma: una G, una K ed una C maiuscole; l'asta della K formante una croce latina, il tutto di nero.

 

Impresa: la scritta in romano antico GLADIUS DOMINI FIDES affiancata da una croce patente di rosso per lato.

 

Sigillo: il monogramma dell'armigero (GKC) sormontato da una corona da nobile vuota e posto sopra una trangla increspata di rosso. Il tutto dentro un doppio cerchio contenente la scritta SIGILLUM KLAUSIUS intervallata da due croci patenti di nero.

 
Hanno diritto allo stemma tutti i discendenti legittimi e naturali dell'intestatario.
 
BRISURE

 

Primogenita: un lambello ad un pendente di rosso

Secondogenito: un lambello a due pendenti di rosso

 
Esegesi

Trangla increspata

Il cognome Costa proviene dal nome greco Kostas o Costas, nato per apocope dal nome Konstantinos e per tale motivo la trangla increspata rappresenta le onde del mare, in quanto il cognome è pervenuto a noi dal nostro mare da costa (greca) a costa (italica).
 
Smalto nero
 
Il campo nero è stato usato perchè di origine Benedettina dell'Ordine degli Hospitalieri su cui sfoggia la croce melitense.
 

Smalto rosso


Il rosso è segno di vittoria e di lotta, quindi indirettamente di gladio e spada, interesse di studio dell'intestatario (maestro d’armi medievale e studioso dell’epoca medievale ).

 

Scudo gotico e croce melitense


Lo scudo gotico è stato scelto perchè tipicamente medioevale (epoca di studio e di riferimento dell'armigero) e la croce ospitaliera deriva dall'opera ultra decennale di rappresentazione e di rievocazione storica dell’ordine degli hospitalieri ad opera del Cav. Costa, oltre che dalla sua appartenenza alla Reale Arciconfraternita dei Cavalieri di Malta ad Honorem di Catanzaro.

L'armigero è anche reggente e maestro d'armi della Legione Gladio di Catanzaro.

 
 Costa Gaetano Klaus
 
Klaus Costa Gaetano alias
 
Klaus Costa Gaetano ex libris
 
 
 
costa klaus gaetano bandiera
 
 Klaus Costa Gaetano guidone
 

Klaus Costa Gaetano monogramma
 
 

Costa Klaus Gaetano motto
 
 

Klaus Costa Gaetano sigillo
Costa Gaetano Klaus brisura primogenita
 
Costa Gaetano Klaus brisura secondogenito

__________________________________________________________________________________________________

Documenti presentati: stemma, pagamento elettronico, autocertificazione.

 

{sharethis}

Italian English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Registrazioni

Compilate il modulo per registrare il vostro emblema

Newsletter

Iscrivetevi alla newsletter del registro

Guida araldica

La guida a tutti gli emblemi registrabili sul registro

Lo studio

Visitate il sito dello Studio Araldico Pasquini